Pulizia di un Tappeto persiano orientale in lana o seta, moderno

 

Spesso e volentieri ci chiedete consigli sulla pulizia ordinaria di un tappeto.

 

Quotidianamente vi consigliamo di effettuare la pulizia con un aspirapolvere leggero con una spazzola non troppo ruvida.

Evitate con l'aspirapolvere di passare sulle frange perchè rappresentano la parte più delicata del tappeto.

 

Periodicamente con uno straccio di cotone bianco (un pezzo di un vecchio lenzuolo) frizionate il tappeto con una soluzione composta di

un litro di acqua tiepida e mezzo bicchiere di aceto bianco.

Vedrete che i colori riprenderanno forza, gli eventuali odori dovuti alla cucina, agli animali etc spariranno.

 

In estate prendete il tappeto e lo portate sul balcone girato con la faccia verso il pavimento. Aspettatte qualche ora che il sole caldo scaldi

il tappeto. La tramatura e l'orditura si allargano e calpestandolo con forza al contrario tutta la polvere dell'inverno dovuta al riscaldamento con termosifoni  uscirà sul pavimento.

Mi raccomando non mettete il tappeto al sole con la faccia rivolta verso il sole.

 

Per quanto riguarda le macchie il problema dipende dal tipo di macchia comunque evitate di intervenire con prodotti chimici che andrebbero ad alterare il tappeto.

In caso di urina di animale intervenite subito asciugando il tutto con uno staccio e poi intervenite con acqua e aceto.

Per il vino tamponate e chiamate subito una ditta specializzata.

 

Non lavate il tappeto voi se i colori non sono ben fissati si mischierebbero irrimediabilmente.

 

Il tappeto va lavato ogni 2 o tre anni ad acqua e non a secco. 

 

Ogni tanto con la mano provate a stringerne  una parte se  è morbido la tramatura e l'orditura sono ancora pulite se è  duro va lavato attenzione se non lo lavate potrebbe rompersi

il fenomeno del tappeto che canta.

 

Il tappeto è per la vita  va trattato  bene e seguirà la vostra famiglia per generazioni.

Non riponete il tappeto in un posto umido sarebbe pasto per le Tarme.

 

Se avete mandato il tappeto a lavare e ve lo riconsegnano in un sacco di Celophane toglietelo immediatamente potrebbe essere ancora un po' umido il tappeto e rovinarsi.

Il tappeto va fatto respirare. 

Se non lo volete usare mettetelo per esempio sopra un armadio e copritelo con un vecchio lenzuolo.

Non mettete il tappeto in posti umidi verrebbe attaccato dalle tarme.

Se per vari motivi non volete più utilizzare il tappeto vi raccomandiamo di lavarlo e poi possibilmente regalarlo a un figlio, un nipote etc.  

Molti ci dicono che il tappeto orientale non è più di moda, è vero in questo momento gli arredi minimalisti richiedono tappeti moderni come quelli che proponiamo in questo sito realizzati

in Nepal, ma attenzione questo è un momento della storia ma come tutte le cose poi ritornano, anzi in questo momento si possono fare degli ottimi affari per i tappeti già in Italia. In Persia i

prezzi sono sempre in crescita viste le richieste dei nuovi mercati come Cina India etc.

Anche i quadri antichi in questo momento non piacciono ma tra quanto li reinseriremo nei nostri arredi con un bel mobile antico e un bel tappeto persiano?

Negli anni 70 le case erano ipermoderne con moquestte che si arrampicavano sui muri mobili di design e a volte qualche tappeto animalier come zebre e mucche al pavimento,  dopo quel periodo 

tornarono gli arredamenti più classici e sinceramente più eleganti. Non buttate i vostri tappeti. conservateli.

TappetiStore 

 

 

 HomePage