IL TAPPETO ANNODATO

In commercio ci sono vari tipi di tappeti, quelli tra virgolette originali sono identificati come annodati a mano.

Possiamo inoltre trovare tappeti taftati a mano tramite un apposito apparecchio e infine ci sono i tappeti meccanici realizzati completamente a macchina.

Quelli che a noi interessano sono i tappeti annodati a mano.

Sul mercato sono presenti due grandi famiglie di tappeti:

Quelli annodati con il nodo Senneh o Persiano

Quelli annodati con il nodo ghiordes o Turco

Per capire che nodo ha il nostro tappeto è molto semplice basterà aprire con le dita il vello (la superficie superiore) e andare a trovare il nodo magari facendosi aiutare da una lente d'ingrandimento.

 Esempio di Nodo Ghiordes 

 Esempio di Nodo Senneh o persiano

Attenzione non tutti i tappeti persiani sono annodati con nodo Senneh.

Un altro tipo di nodo è il nodo Jufti il nodo falso. Un nodo che anziché arrotolarsi su due fili di ordito come nei disegni di cui sopra si arrotola su quattro fili di orditura. Il lavoro per annodare un tappeto sarà sicuramente più rapido ma il vello del tappeto sarà meno compatto e quindi meno resistente all'usura. 

Alto tipo di nodo è quello spagnolo che si arrotola su un singolo filo di ordito.

Comunque per ricapitolare i due nodi più usati per la maggioranza dei tappeti di buona qualità sono il Ghiordes e il Senneh.

Provate a guardare il vostro tappeto che nodo ha.  Se volete inviateci una foto del vostro tappeto a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e vi diremo con che nodo è fatto il vostro tappeto.

Il tappeto taftato utilizzato per gran parte dei tappeti moderni non fatti a macchina attualmente in commercio.

Abbiano trovato su YouTube questo video della ditta http://www.aliseanderson.com che ringraziamo.

 

 

Come potete vedere la macchinetta passa su un tessuto e inserisce la lana in diversi colori in base ai disegni realizzati in precedenza sul tessuto.

Il tappeto che si ottiene ovviamente non ha nulla a che vedere con i veri tappeti orientali annodati a mano anche se è sicuramente meglio  di un tappeto meccanico magari in polipropilene.

 

Come si realizza un tappeto orientale?

Utilizzeremo un linguaggio più semplice possibile per aiutare tutti a comprendere la tecnica nella realizzazione di un tappeto.

Per prima cosa serve un telaio  possibilmente in legno della dimensione necessaria per realizzare un tappeto dalla misura che ci serve.

Quello che vedete è un telaio rudimentale ma ancora in uso soprattutto nelle zone più lontane dalle grande città.

Il telaio di cui sopra è un telaio verticale, molti tappeti nomadi realizzati da pastori in movimento vengono annodati  su telai orizzontali facilmente smontabili e facilmente trasportabili tra una sosta con il bestiame e l'altra ovviamente i tappeti  prodotti con questo tipo di telaio saranno ricchi di imperfezioni soprattutto nelle dimensioni. Il tappeto spesso risulterà storto, ma questo ne contraddistingue la qualità del tappeto nomade.

Iniziamo a preparare l'orditura del tappeto che potrà essere in cotone in lana e per i tappeti più belli in seta. Più fili di ordito metteremo sul telaio a parità di dimensione il tappeto avrà una densità di annodatura più elevate.

Per intenderci le frange del tappeto sono la continuazione naturale dell'ordito del tappeto.

Ovviamente i fili di ordito andranno tesi e posizionati a pari distanza l'uno dall'altro 

 

 

 

 

 pr